HAPPYTWIGA

18, Parma

(Source: asim0v, via wirta)

verginelle:

Disprezzare 50 sfumature non è da intellettuale radical hipster wannabe scienziato premio nobel salvatore del mondo madre dei draghi snob supponente artsy - è semplicemente che fa cagare punto.

(via ilfrigovuoto)

alaskastardust:

I HAVE MADE A MISTAKE

alaskastardust:

I HAVE MADE A MISTAKE

(via flygoing)

pink-vulva:

reasons i want to look GOOD 

  • for myself
  • for myself
  • to plant the seed of envy in other bitch’s hearts
  • for myself

(Source: pinkvelourtracksuit, via clint-dempseys)

gasstrodon:

the dog days are over, the cat days are beginning

(via munkeyslutt)

(Source: teenagenicks, via clint-dempseys)

5000letters:

i find it so incredibly attractive when someone is really good at something, like you can play the violin? damn son. you’re a really talented dj? good for you! i don’t care if you talk to me about quantum physics for an hour straight if i can see the passion in you at some point in that hour i’ll think “whoa, this is really hot.” 

(via vogliofarelabohemien)

tastefullyoffensive:

Anatomy of Songs [wronghands]

(via flygoing)

Quei due erano così complicati. Lui orgoglioso e lei strana, a volte sensibile e a volte mandava tutto a fanculo senza nemmeno pensarci, però dopo se ne pentiva, e faceva di tutto per rimediare. Quei due, sapevano amarsi come nessuno. Quei due erano unici, niente riusciva a separarli, potevano gridarsi contro quanto volevano, e mentre non si sentivano si mancavano, non si cercavano, ma si pensavano, anche se nessuno dei due lo ammetteva mai. Quei due erano l’imperfezione, ma insieme diventavano la perfezione, si completavano a vicenda, si appartenevano prima ancora di conoscersi, si sono sempre appartenuti e si sono sempre cercati, fino a quel giorno che si incontrarono. Erano strani, diversi, ma come si completa un puzzle? Con pezzi diversi, e loro erano fatti per incastrarsi tra altri mille pezzi di puzzle e gli altri pezzi saranno tutta la vita che passeranno insieme, e lo completeranno, anche con mille litigi. Lo completeranno e rivedendo il puzzle completato ripenseranno ai mille momenti passati insieme, a tutti i litigi, a tutto, e capiranno che due come loro non li separerà mai niente e nessuno.

794km-dalui (via 794km-dalui)

(via zuccherofilato)

owlyyouredeartome:

WALK THE MOON singing a new song of theirs, “Sidekick”, under The Rave in Milwaukee

(via youreflectionisablur)

that-one-olympian:

ayetroyler:

ayetroyler:

my grandma has a knitting club called “stitch n’ bitch” and she is convinced that she will be famous on tumblr for it

please reblog this she wants to be famous

We gotta make her grandma for being in the most badass stitching club ever

(via youreflectionisablur)

nyozeka:

i hope my first child is a dragon

(via youreflectionisablur)

cookingmyreligion:

Millefoglie di verdure, formaggio e prosciutto cotto.
Ingredienti:
Pasta sfoglia
Zucchine
Melanzane
Fontina o formaggio tenero
Prosciutto cotto
Sale, pepe e olio e.v.d’oliva
Tagliare a fette le zucchine e le melanzane e scottarle in bistecchiera senza portarle a cottura completa. Salarle e peparle. Tagliare la pasta sfoglia in quadrati e formare la millefoglie alternando uno strato di pasta, uno di zucchine e formaggio in scaglie, di nuovo pasta, uno di melanzane e formaggio e così via. Chiudere con il prosciutto cotto. Cuocere in forno fino a cottura della pasta sfoglia e impiattare.

cookingmyreligion:

Millefoglie di verdure, formaggio e prosciutto cotto.

Ingredienti:

  • Pasta sfoglia
  • Zucchine
  • Melanzane
  • Fontina o formaggio tenero
  • Prosciutto cotto
  • Sale, pepe e olio e.v.d’oliva

Tagliare a fette le zucchine e le melanzane e scottarle in bistecchiera senza portarle a cottura completa. Salarle e peparle. Tagliare la pasta sfoglia in quadrati e formare la millefoglie alternando uno strato di pasta, uno di zucchine e formaggio in scaglie, di nuovo pasta, uno di melanzane e formaggio e così via. Chiudere con il prosciutto cotto. Cuocere in forno fino a cottura della pasta sfoglia e impiattare.

(via 3nding)

Ricordo che avevi un vestito con tanti colori mischiati in un modo un pochino azzardato, ma toglieva il fiato vederti arrivare per strada la sera.

Ricordo qualcuno diceva: “ecco la primavera”.

Daniele Silvestri  (via checosatimanca)

(Source: aniceinbocca, via batchiara)